Martedì, 19 Settembre 2017 15:40

La svolta NFC di Apple apre la strada per lo sviluppo di applicazioni governative

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)
La svolta NFC di Apple apre la strada per lo sviluppo di applicazioni governative nxp.com

Con il rilascio di iOS 11 di oggi, 19 settembre, e la presentazione dei nuovi iPhone esattamente una settimana fa, Apple ha riportato alla ribalta le discussioni sulla tecnologia Near Field Communication.

Grazie alla potenza mediatica e alla diffusione dei device Apple, questa apertura della casa di Cupertino segna una vera e propria svolta nel panorama NFC. 

Quando tutta la popolazione si ritrova in tasca un dispositivo NFC, anche lo sviluppo di applicazioni che sfruttino tale tecnologia è destinato ad aumentare, non solo nel settore commerciale, ma anche in quello amministrativo e governativo.

Lo scorso giugno è uscito il Mobility Report di Ericsson, che mostra chiaramente come il mondo del mobile sia una realtà consolidata e ancora in crescita.

Miliardi di utenti mobile

Secondo il rapporto di Ericsson, il numero di sottoscrizioni attive alla rete mobile in ​​tutto il mondo ha raggiunto il fantasmagorico numero di 5,2 miliardi, ai quali si aggiunge oltre un milione di nuovi abbonamenti alla banda larga mobile, ogni giorno. Con questo tasso di crescita, Ericsson prevede che entro la fine del 2022 il numero di abbonati a banda larga mobile eguaglierà approssimativamente il numero di persone sul pianeta.

È da segnalare inoltre l'incredibile crescita che sta avendo il consumo dei dati mobili. Tra il primo trimestre del 2016 e il primo del 2017, il traffico dati da mobile è cresciuto del 70%. Gli smartphone rappresentano già una grande fetta di tale consumo e si ritiene che debba crescere ancora. Ericsson, infatti, anticipa che entro il 2022 il traffico di dati mobili avverrà da smartphone per oltre il 90%.

Apple e NFC

Se il rapporto di Ericsson non fosse sufficiente per dimostrare l'importanza del mobile, Apple ha recentemente fatto un annuncio che promette di dare un'ulteriore accelerata. Con l'introduzione di iOS 11, Apple supporta la lettura dei Tag NFC su iPhone.

L'aggiunta del supporto di Apple per il Near Field Communication è un importante sviluppo per diversi motivi. Negli ultimi anni l'NFC si è dimostrato una tecnologia sicura per una vasta gamma di applicazioni mobili, dai pagamenti al ticketing, dal controllo accessi all'associazione e allo scambio di dati tra dispositivi. Ci sono attualmente in commercio più di due miliardi di smartphone e tablet dotati di ​​NFC e l'annuncio di Apple significa che ancora più persone saranno in grado di leggere Tag NFC.

Gli sviluppi nel settore mGov

Il supporto esteso per l'NFC ha particolare rilevanza per le applicazioni di mGov, o mobile government, vale a dire tutti l'accesso a servizi online offerti dalle agenzie statali. L'NFC è un formato sicuro e affidabile per supportare l'accesso da mobile a questi servizi. Nello specifico, l'NFC fornisce un modo conveniente per memorizzare in sicurezza gli ID dei dispositivi mobili, noti come credenziali derivate, che rendono sicuro l'accesso ai servizi online.

Una credenziale derivata è essenzialmente il corrispettivo online di un documento d'identità rilasciato a una persona, ad esempio una carta d'identità nazionale, un passaporto o una patente di guida. Il processo di accesso a un servizio pubblico utilizza la credenziale derivata per autenticare l'utente prima di concedere l'accesso al servizio. Una singola credenziale derivata può essere utilizzata per fornire accesso a più servizi governativi, come se fosse, appunto, un documento, in gergo SSO (single sign-on). Le credenziali derivate consentono alle persone di identificarsi pur mantenendo protette le loro informazioni private. Sono un modo affidabile per i cittadini di certificare la propria identità e per rendere più sicuro l'accesso a servizi di ogni tipo.

La combinazione di una credenziale derivata con l'NFC in uno smartphone crea un formato mobile che è allo stesso tempo sicuro e conveniente da utilizzare. La propria credenziale viene memorizzata nell'elemento sicuro integrato (eSE, embedded secure element) nell'NFC, dove viene custodito in maniera sicura. Un singolo tocco sullo smartphone NFC dà avvio al processo di login sicuro, che utilizza la credenziale derivata per autenticare l'utente. L'accesso è rapido, semplice e sicuro.

Possibili utilizzi dell'NFC nelle applicazioni mGov

La diffusione del supporto NFC significa che i cittadini possono utilizzare le loro credenziali derivate per accedere a tutti i tipi di servizi quotidiani, non solo quelli forniti dal governo. Ad esempio, accedendo ai dati della propria tessera sanitaria, è possibile verificare prescrizioni e correttezza delle informazioni. Oppure, in associazione a una patente di guida, è possibile utilizzare il proprio smartphone per prenotare un'auto a noleggio e verificare la propria autorizzazione a gestire un veicolo. Quindi, quando si tratta di guidare effettivamente l'auto, è possibile utilizzare il proprio smartphone per sbloccare la portiera e avviare il mezzo. La credenziale derivata da una carta d'identità nazionale potrebbe essere utilizzata per l'home banking online, per attivare un'utenza con un servizio pubblico o, addirittura, come prova dell'ammissibilità al voto.

Allo stesso modo, l'NFC consente di firmare documenti elettronici con una firma digitale. Contratti, proposte, domande di assistenza governativa, dichiarazioni fiscali - qualsiasi tipo di documento legale può essere validato con la firma digitale dello smartphone. Le credenziali rilasciate dal governo possono essere utilizzate anche nelle transazioni private, come se fossero documenti d'identità fisici. L'intera transazione può avvenire in forma elettronica, senza carta e senza stampanti e senza dover essere fisicamente in un posto di persona per firmare un documento. I documenti firmati digitalmente sono inoltre più facili da archiviare e più veloci da trovare, rispetto ai loro equivalenti cartacei e non occupano spazio negli uffici o negli archivi.

In conclusione

L'ampia diffusione di smartphone, l'aumento della dipendenza dai dati mobili e il crescente supporto per l'NFC creano una base per servizi mGov di tutti i tipi. Tutte le agenzie governative che stanno prendendo in considerazione un'iniziativa mGov possono stare certi che adesso è un ottimo momento per iniziare.


Liberamente tradotto da: NFC Everywhere: Apple Support for NFC is Moving Mobile Government Forward

Ultima modifica il Mercoledì, 20 Settembre 2017 14:03
La svolta NFC di Apple apre la strada per lo sviluppo di applicazioni governative - 5.0 su 5 basato su 1 voto
Devi effettuare il login per inviare commenti

L'utilizzo dei cookie è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni